da dedicare a ciò che amo: per cucinare.. per ricamare.. per leggere.. per riposare ..ma soprattutto per imparare a fare la mamma!

sabato 2 novembre 2013

Novità

E' un po' che non mi faccio sentire, non ho smesso di preparare dolcetti tranquilli!
E' che da un po' di tempo a questa parte ho qualcosa che mi sta "intrippando" particolarmente.. (NO, non è un altro figlio).
E' nato un nuovo blog, per qualcosa di molto creativo che faccio con un'amica.
Eccolo:

http://in3c.blogspot.it/
Passate a trovarmi anche lì!
 
Ciao!!

giovedì 31 gennaio 2013

Liberiamo una ricetta: Tortine salate del "non so cosa cucinare stasera.."

#liberericette #freearecipe

Oggi cucine aperte, nei blog lo spazio è a disposizione di tutti, vogliamo condividere col mondo qualcosa che ci piace. E' giunto finalmente il giorno! Per festeggiare l'ottima riuscita dell'evento dello scorso anno oggi si replica.
Ed abbiamo fatto le cose in grande, anzi in grandissima!
 
Ed allora cosa c'è di meglio che non sfruttare l'occasione di fare qualcosa di veramente "buono" e non solo da mangiare?

Abbiamo deciso di affiancare a questa "spignattata" come si dice dalle mie parti, anche un'iniziativa di solidarietà: tutti i partecipanti sono stati invitati a donare l'equivalente della spesa per il piatto a sostegno della mensa per i rifugiati gestita dal Centro Astalli di Roma.In questo modo inviteremo a tavola con noi, virtualmente, anche una persona che è dovuta scappare dal suo Paese per fuggire alla guerra e alla persecuzione e che qui in Italia deve ricominciare da zero.
Si può effettuare la donazione tramite bonifico bancario, conto corrente postare o anche online, attraverso Paypal. Tutti i dettagli qui: Centro Astalli 
Perchè proprio questo? Perchè conosco una che ci lavora e mi fido. Perchè ce l'avevamo a portata di click. Poi ognuno fa beneficenza come vuole, non è un obbligo.
 
Ed ora ecco a voi la ricetta! Ma mi raccomando: leggete anche tutte quelle dopo questa!
 
Cercare di presentare qualcosa di diverso a tavola non sempre è facile, vuoi per mancanza di tempo (e voglia), vuoi perchè ognuno qui in casa ha le sue preferenze. Di solito, per spezzare la monotonia, preparavo un'unica torta salata per tutti (mimetizzavo la verdura e ci infilavo l'inimmaginabile), poi però ho scoperto che facendo le tortine piccole potevo sbizzarrirmi di più con gli ingredienti "svuotafrigo" e i bambini si divertivano nel prepararle!

 
 
Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia (o anche pasta brisée io vario a seconda di cosa ho in casa), farcitura a piacere che comprende verdura (in questo caso zucchine ma possono essere carote, spinaci patate), prosciutto cotto (ma anche wurstel), uova, formaggio tipo emmenthal (ma non sottilizziamo sulla marca), un poco di formaggio cremoso/spalmabile. Quantità? Mah.. fate un po' voi.. così tutte le volte avrete una ricetta diversa!
 
Procedimento: Per prima cosa lessate la verdura (io taglio le zucchine già in pezzetti). Srotolate la pasta sfoglia e ricavatene dei dischi in grado di rivestire le vostre formine (io ne faccio sei piccole ed una leggermente più grande). Mettete la sfoglia con la sua carta da forno nelle formine e bucherellate il fondo. Cominciate ora a farcire il tutto: per i piccoli frullo la verdura con la ricotta e il prosciutto, aggiuno l'uovo e i pezzettini di emmental. Per i grandi metto tutto a pezzetti (zucchine - prosciutto - formaggio), evito la ricotta, su ogni tortina metto un cucchiaino di formaggio spalmabile ed infine qualche cucchiaio di uovo sbattuto (un uovo lo divido in quattro tortine). Il tutto in forno a 180/200° finchè la sfoglia non diventa dorata (una ventina di minuti? però controllate..)
Sformate, lasciate raffreddare un attimo, specialmente le tortine con la ricotta che altrimenti i bimbi si ustionano e buon appetito!
 
 
Dimenticavo! Con i ritagli di pasta sfoglia avanzati riuscite a ricavarvi anche qualche sfogliatina alle olive: tra due pezzetti di sfoglia infilate mezza oliva, chidete bene, spennellate con un po' di uovo avanzato e via in forno. Ed anche l'aperitivo è pronto.

Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web

Liberiamo una ricetta: Tortino di zucchine e ricotta

Nico l'ho conosciuta qualche anno fa. Ho seguito la sua vita ed ascoltato alcune delle sue confidenze. E' una mamma con una forza ed un coraggio esagerati. Io la ammiro tantissimo. Mi dispiace solamente di non essere ancora ruscita a incontrarla di persona. Sono molto contenta perciò che abbia accettato la mia offerta di ospitalità!

La ricetta di Nicoletta
Questa ricetta originariamente l'ho letta anni fa in un libro. Negli anni poi è stata rivisitata a modo mio soprattutto per rendere più appetibili le zucchine per mio figlio...


Ingredienti: 1 rotolo di pasta brisée, 400 gr di zucchine, 100 gr di ricotta, 100 gr di prosciutto cotto, 3 cucchiai di olio d'oliva, 2 cucchiai di parmigiano, 3 uova, 200 ml di panna fresca, sale e pepe q.b., pangrattato (facoltativo)
Procedimento: Per prima cosa tagliare le zucchine alla julienne a listarelle sottili (io uso l'affettatore per le carote) e metterle in una padella con un filo d'olio a rosolare. Quando saranno cotte spegnere il fuoco e lasciare intiepidire. Nel frattempo foderare una teglia con la pasta brisée. In un recipiente sbattere le 3 uova con l'olio, il sale e il pepe, quindi aggiungere la panna, la ricotta e il parmigiano. Aggiungere poi il prosciutto cotto a cubetti e mescolare delicatamente con un cucchiaio. Aggiungere quindi le zucchine. Spesso le zucchine rilasciano tanta acqua, così io aggiungo al tutto anche un cucchiaio abbondante di pan grattato (ma viene bene anche senza). Versare il tutto nella teglia, quindi ripiegare verso l'interno i bordi.
Cuocere in forno per 20-25 minuti a 180° (la pasta brisée deve diventare dorata).
Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web

Liberiamo una ricetta: Ciambellone con pentola fornetto

Io ed Elisa ci conosciamo da un po'. Abbiamo due figlie della stessa età, abitiamo entrambe in un paesino piccolo, abbiamo fatto shopping sfrenato insieme, ci piace andare alle fiere creative, ci scambiamo materiale creativo e abiti per le figlie e spettegoliamo.
Due amiche insomma.
Non fosse che ci siamo conosciute in internet e ci vediamo una volta l'anno.
Potenza della rete! E per questo motivo, dopo averla ospitata lo scorso anno, sono lietissima di averla di nuovo tra queste pagine!
A te la parola Eli!

L'estate scorsa avevo il forno guasto ed essendo troppo pigra per farlo riparare ho recuperato una pentola fornetto a ciambella e mi sono dilettata con i ciambelloni , dopo aver provato varie ricette , ho trovato la mia personale "ricetta perfetta" elaborata da una ricetta di Natalia rivista e corretta a misura di fornetto.




Ingredienti: 300 gr farina, 300 gr zucchero, 300 gr ricotta, 3 uova, 1 bustina di lievito, facoltativo qualche cucchiaio di cacao amaro.

In una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero , incorporare a poco a poco la ricotta e poi la farina mischiata con il lievito , a parte montare i tuorli a neve e poi incorporarli al resto dell'impasto .
Dividere l'impasto in due parti e colorarne una parte col cacao.
Versare nella pentola imburrata e infarinata l'impasto chiaro e successivamente quello scuro , con uno stecchino creare dei vortici e mettere sul fornello.
Cuocere con l'apposito spargifiamma per 10 minuti a fuoco medio , poi abbassare al minimo e terminare la cottura per circa 50 minuti.
La prova stecchino è fondamentale.

Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web

Liberiamo una ricetta: FOCACCIA BARESE

Pubblico volentieri anche la ricetta di Denise, un'amica di Elisa, anche se non ci conosciamo direttamente. Mi sembra il modo migliore per testimoniare lo spirito di condivisione che caratterizza questa iniziativa!
 
FOCACCIA BARESE
 
 
Ingredienti:
 
200 g di farina 00
100 g di farina di semola
250 g di patate lesse
1/2 lievito di birra
250 g di acqua tiepida
50 g di olio extra vergine di oliva
1 pizzico di zucchero
20 pomodorini
Origano
Olio extravergine di oliva
Sale grosso
pepe

Procedimento:
Preparazione

Schiacciare le patate ancora calde e impastarle con la farina, l'olio, lo zucchero e il lievito sciolto nell'acqua tiepida, salare. Lavorare bene l'impasto, coprirlo e lasciarlo lievitare per un'ora.
Riprendere l'impasto, porlo in una teglia di ferro oliata, fare dei buchi con le dita e porre al centro di ciascuna cavità mezzo pomodorino, ungere la superficie della focaccia con un'emulsione di acqua e olio, cospargere con sale grosso. Far lievitare nuovamente ed infornare a 220° per circa mezz'ora.
 
Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web

lunedì 21 gennaio 2013

Liberiamo una ricetta #liberericette #freearecipe

Ve lo ricardate che l'anno scorso in eurovisione abbiamo scatenato il putiferio con "liberiamo una ricetta?"
Ecco quest'anno si replica. Stavolta non c'è un motivo scatenante. E' solo che ci siamo talmente divertite, abbiamo fatto talmente tanto casino e sopratutto abbiamo conosciuto così tante amiche che ci è andato di rifarlo.


Quando? Ma sempre il 31 Gennaio.
Come? Dove? Regolette semplicissime!


1. Pubblicare un post il 31 gennaio (possibilmente intorno alle 11, ma l'ora non è fondamentale) e chiamare il post "liberiamo una ricetta: (titolo della ricetta)". A...lla fine della ricetta si metterà la frase: "Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia.Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web". Poi inserire il link del post sulla pagina che vi indicheremo a tempo debito.

2. Chi ha un profilo FB è caldamente invitato a mettere per quel giorno come immaginedel profilo il logo dell'iniziativa: il Keep calm... su fondo rosso. La seconda parte - che dovrà comunque avere attinenza con il cucinare - è libera.(qui il link ad una delle pagine che creano "keep calm" http://www.keepcalmstudio.com/)

3. Quest'anno vogliamo che l'iniziativa coinvolga più persone possibile. Pubblicizziamola, quindi, in anticipo sui nostri blog, su facebook, su twitter. Propongo gli hashtag #liberericette #freearecipe. Più gente aderisce, meglio è.

4. Non indicate in anticipo che ricetta posterete. Conserviamo l'effetto sorpresa!

5. Divertitevi!

- E se non ho un blog? Tranquili! C'è un sacco di gente che ne ha uno e siamo pronti ad ospitare. Lo spirito è anche questo.

- Come deve essere il post? Il tema della ricetta è libero. Si suggerisce di arricchirlo almeno con una foto del piatto. Ma se non ce la fate non fa nulla.
Su facebook è stato creato un evento apposta con tutti i chiarimenti possibili ed immaginabili:

Se cercate ospitalità in questo gruppo facebook trovate chi vi può ospitare:

Se invece non avete facebook, oppure i nostri discorsi un po' incasinati vi hanno spaventato scrivete a me o ad uno degli altri blog che parteciperanno.

Perciò niente più scuse.
Vi aspetto!

giovedì 10 gennaio 2013

Biberon Natural Philips Avent

Ho, anzi, io e Lorenzetto, abbiamo avuto l'opportunità di testare il nuovo biberon Natural di Philips Avent.
 
 
Ha una tettarella diversa dalle altre, fatta apposta per facilitare l'attaccamento al seno.
Ho allattato per parecchio Lorenzo, e devo dire che non ho avuto alcun problema nel passare a questo biberon.
E'in polipropilene (senza BPA), è disponibile anche in vetro, ma poichè spesso Lori se lo gestisce da solo ho trovato la prima soluzione più pratica.
Una nota positiva che ho notato subito è che non fa quello che io chiamo "l'effetto ventosa", ossia: mentre Lori ciuccia l'aria esce ed entra dai forellini, non c'è l'effetto risucchio che mi causava problemi con altri. Il sistema anti coliche funziona bene.
Altra cosa la dimensione: è più largo di altri che avevo con la stessa capacità, pur mantenendo sempre una presa comoda per i piccoli, ed è perciò più basso. Ciò facilita la gestione nel microonde. Altri non mi ci stavano...
 
Fin dall'inizio con Lorenzo ho usato i prodotti Avent, a partire dal tiralatte, dai ciucetti, fino ad arrivare alla tazza per bere da solo. Mi sono sempre trovata ottimamente.
 
Ed anche di questo biberon sono pienamente soddisfatta.
 

Per maggiori informazioni Philips Avent

martedì 8 gennaio 2013

Tiriamo i remi in barca..


Buon anno.

 
Vediamo di tirare i remi in barca e riprendere la rotta. Volevo cominciare con un riassunto delle puntate precedenti, ma leggendo un post di Linda ho deciso di modificare un po' il tiro e seguire le sue indicazioni.
Ma mi prendo delle "licenze poetiche" che tanto non si arrabbia (vero Linda?) e vi racconto il mio 2012.

Un giorno da ricordare: 16 luglio IL TRASLOCO!!
Un dono che ho ricevuto: Il minipimer/tritatutto/sbattitore nuovo. Che dopo 9 anni e 1/2 di onorato servizio il primo ha dato forfait appena dopo il trasloco.
Una cosa che ho imparato: che non posso essere la migliore in tutto.
Il mio motto per il nuovo anno: un passo alla volta mi basta.
Un proposito per il 2013: smettere di fare le cose di corsa.
Tre cose che vorrei fare: una vacanza al mare, andare a vedere un balletto a teatro, cercare di imparare un po' di inglese.

E poi: Un anno di blog, un post significativo mese per mese.
Sono stata molto discontinua quest'anno. Anche e soprattutto a causa dell'assenza dell'ADSL per tre mesi. Perciò il blog è stato parecchio abbandonato. Ma ci tengo lo stesso a raccontarvi il mio anno mese per mese, con la promessa per questo che comincia di riprenderne le redini!

Gennaio: il SUO primo anno. E il mio primo anno da bis-mamma.
 

Febbraio: il costume di carnevale per la Gigietta!!!











Marzo: la varicella!!! Che ha colpito prima una e poi l'altro... che sofferenza....
Aprile: Lori alla scoperta del cioccolato...
Maggio: il panico da "non ce la faremo mai ad entrare nella casa nuova sono già in ritardo...."
Giugno: il MAMMA CHE BLOG a Milano, dove ho finalmento visto e ri-visto tante amiche.
Luglio: Il compleanno della gigietta. E il matrimonio del mio cuginetto. Ed essere finalmente nella casa nuova! Che da' un senso a tutto!


Agosto: una vacanza diversa, senza muoverci da casa, con la piscinetta per i bimbi, col giardino di sabbia, con un sacco di lavoretti da fare. Noi quattro insieme!






Settembre: un nuovo inquilino in casa.








Ottobre: il mese del compleanno. Ne ho 35 compiuti ricordate?
 

Novembre: il mercatino per l'asilo con le cose che ho e hanno creato le mamme: successone!!
 

Dicembre: Io & Cri. 10 anni. E una mini vacanza da soli! I figli a casa coi nonni..
E il primo Natale nella nostra casa, con i figli ed i nonni tutti insieme a pranzo da noi. Tutti seduti (finalmente!!!) intorno al tavolo del soggiorno (che prima non c'era...)




Ecco. Ora siamo davvero pronti per ricominciare. Abbiamo tolto le ragnatele. Abbiamo riordinato le cose e messo negli scatoloni quello che non ci serve più.
Cominciamo.
Che una grande iniziativa è già alle porte!