da dedicare a ciò che amo: per cucinare.. per ricamare.. per leggere.. per riposare ..ma soprattutto per imparare a fare la mamma!

martedì 31 gennaio 2012

Liberiamo una ricetta.. anzi due! Crostata alla crema chantilly & Torta di mele

Crostata alla crema Chantilly


Tra me e le creme fatte con le uova c'è sempre stata un'incompatibilità. Nel senso che non sono mai riuscita a preparale. Il problema è che vanno "cotte" sul fuoco prima di usarle. E quando andava bene mi si attaccava tutto. Quando andava bene..

Ma in settimana è giunta a casa nostra una torta farta da mia cognata, con una crema favolosa. E si è presentata l'occasione di preparare una ricetta per la "condivisione". Quale occasione migliore? Se faccio una cosa per gli altri deve venire bene per forza.  Lei ha condiviso con me ricetta e metodologia. Io qui condivido con chi legge ciò che ho imparato.
Ingredienti per la frolla: 1 uovo, 60 gr. di farina, 50 gr. di farina e lievito, 50 gr. di fecola, 75 gr. di burro, 75 gr. di zucchero.

Ingredienti per il ripieno: 150 gr. di marmellata di arance, 50 gr. di amaretti sbriciolati.
Ingredienti per la crema Chantilly: 1 uovo, 125 ml. di latte, 75 gr. di zucchero, 25 gr. di farina, 1 pizzico di sale, un cucchiaino di aroma ai fiori d'arancio (in origine doveva essere la buccia di un limone grattugiata), 250 ml. di panna montata (dovevano essere 200 ml. ma la confezione era da 250 ml. Mi son detta "la monto tutta e ne avanzo un po'", ma poi... ops!)
Per prima cosa preparate la crema pasticcera per fare la chantilly: unite farina, zucchero ed un pizzico di sale, rompete l'uovo ed amalgamate il tutto. Unite l'aroma ed infine stemperate pian piano con il latte. Mettete tutto sul fuoco e scaldate il tutto piano piano continuando a mescolare, finchè la crema non "tiri". Travasate il tutto in un contenitore, coprite con la pellicola in modo da non far creare la pellicina superficiale e mettete a raffreddare al fresco (fuori c'eran 3 gradi ed è finita sul davanzale). Raffreddandosi si addenserà ulteriormente.

Questa  la ricetta avuta da mia cognata, con il suo procedimento. Ha funzionato. Ho chiesto specifiche in merito al non "tiri" e ne abbiamo concluso che la densità deve essere quella tra un budino e la besciamella. Poi vedete voi. Io era la prima volta che la facevo ed ero un po' in ansia.
Preparate poi la pasta frolla, stendetela, intortatela (si può dire intortatela?), bucherellatela, copritela con la carta da forno e mettete sopra dei fagioli secchi per non farla gonfiare. Infilate in forno a 180° per cira 20 minuti. Ma controllate la cottura che si secca facilmente.


Una volta sfornato e raffreddato il guscio di frolla preparate la farcitura amalgamando gli amaretti sbriciolati con la marmellata. Stendetela sulla frolla (il mio sembrava quasi ragù).


In ultimo completate la crema chantilly: montate la panna ed amalgamatela molto lentamente alla crema pasticcera.
Stendete il tutto sulla torta.


La crema era la fine del mondo e la crostata molto molto "sciccosa"! Ed era di un buono...

"Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia.
Questa ricetta la regalo ad una amica.
Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità:
per questo la lascio liberamente andare per il web".

 
La rete è fatta per conoscere, chiedere e condividere. Questo è lo spirito di "Liberiamo una ricetta".
In questo post perciò, vorrei dare spazio alla mia amica Elisa, che ho conosciuto prima tramite la rete e poi anche di persona.
Senza questa condivisione tutto questo non avrebbe potuto essere.
scrive Elisa:
Torta di mele


Ingredienti per uno stampo da 24 cm: 4 uova, 120 gr. di zucchero, 70 gr. di farina, 50 gr. di fecola di patate, 90 gr. di burro, 1 bustina di vanillina, 1 bustina di lievito, 1 pizzico di sale, 2 mele gialle, latte q.b., un limone.

PROCEDIMENTO
Pelare le mele e dividere una  mela in otto spicchi , e la seconda mela a metà , una metà lasciarla integra e l'altra metà dividerla in quattro spicchi,  fare quattro o cinque incisioni in ogni spicchio e metterle in una ciotola cosparse di succo di limone.
In un recipiente o nella ciotola del robot , sbattere le uova con lo zucchero e aggiungere la farina e la fecola setacciate con il sale, la vanillina,  il lievito e lo zucchero.
Aggiungere il burro ammorbidito e continuare a sbattere fino ad avere la consistenza di una crema, per ultimo aggiungere il limone nel quale sono state immerse le mele .
Se l'impasto risulta troppo denso aggiungere latte quanto basta.
Imburrare e infarinare una teglia da 24 cm , versarvi l'impasto e disporre le fette di mela a raggiera e la mezza mela al centro.Infornare a 180° per circa 40 minuti , vale sempre la prova stecchino.


"Ringrazio Anna per avermi ospitata nel suo blog perchè oltre a fare dei dolci spettacolari è una persona con la quale mi sono trovata a mio agio fin da subito"

"Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia.
Questa ricetta la regalo ad una amica.
Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità:
per questo la lascio liberamente andare per il web".
 

27 commenti:

  1. bellissime ricette e bellissime foto! mmm come vi bacerei tutte e due!

    RispondiElimina
  2. credo che quando avrò finito di leggere le ricette di tutti i blog che partecipano a questa iniziativa, sarò ingrassata!
    e le vostre ricette mi daranno una buona mano!!! (slurp!)

    RispondiElimina
  3. Più le guardo e più sbavo e più aggiungo blog a reader...non ne esco piùùùùù!

    RispondiElimina
  4. In effetti, questa fa ingrassare solo a guardare la foto! Doveva essere squisita!

    RispondiElimina
  5. che buonaaaaaaaa!!! la voglio!

    RispondiElimina
  6. mamma mia ma è vera?! adoro la crema chantilly!

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutte!
    Ed in particolare ad Elisa che ha deciso di "cucinare" con me!
    LIBERIAMO UNA RICETTAAAAAA!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Eh, ma che goduria... io comunque sono convintissima che la crema chantilly sia leggerissima :P
    Grazie *

    RispondiElimina
  9. mmmmh... queste torte sembrano davvero deliziose, mica ne avete avanzata una fetta?

    RispondiElimina
  10. ehi, ehi ma qui abbiamo ben due ricette da urlo! bravissime ottime le vostre ricette da "liberare"

    RispondiElimina
  11. Passo pure di qua.... che bbona la crema chantilly!!!!!

    RispondiElimina
  12. Non amo particolarmente i docci cioccolataprivi, però la crema chantilly ha un suo perché!
    Ma un perché ce l'avete di più voi due
    <3

    RispondiElimina
  13. gnam che buone!!! da provare entrambe, mi invitate?? :D

    RispondiElimina
  14. l'avevo detto io che prima o poi sarei svenuta.... me-ra-vi-glio-se!!!!

    RispondiElimina
  15. Bbbbbbbbona la chantilly! Prima o poi, invece che solo sbavare e sognare, dovrò decidermi a farla...
    Brave ragazze!

    RispondiElimina
  16. Ho l'acquolina in bocca! Sono bellissime ricette (e mi sa anche buone!)

    RispondiElimina
  17. quanto ne vorrei una fetta ADESSO!!
    slurp

    RispondiElimina
  18. Bella annina e elisuccia del mio cuore!

    RispondiElimina
  19. che dire...mi fanno voglia uffff

    RispondiElimina
  20. omamma....sono a dietaaaaaaaa

    RispondiElimina
  21. Queste torte sono due capolavori!!! Strabrave!!!

    RispondiElimina
  22. Condivisione: una parola che crea sorprese magnifiche, vero? ;)

    RispondiElimina
  23. Mi è piaciuta molto la crostata alla crema e la condivisione della ricetta, dalla famiglia alla rete.
    Grazie!

    RispondiElimina

Mi fa molto piacere avere una tua opinione, lasciami anche il nome così mi ricordo di te!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.